Torre Isozaki

Design giapponese e progettualità italiana danno vita al grattacielo più alto d'Italia*

La Torre Isozaki, soprannominata il Dritto, progettata dall’architetto giapponese Arata Isozaki e dall’architetto italiano Andrea Maffei, è il primo dei tre grattacieli previsti nell’area City Life di Milano ad essere stato completato e ospita il quartier generale della società di assicurazioni tedesca Allianz.

L'edificio, che vanta il solaio più alto d’Italia e arriva ad un’altezza complessiva di 249 m, è suddiviso in 50 livelli, di cui 46 a uffici, 3 di locali tecnici e una hall a tripla altezza. Può ospitare fino a 4.000 persone.

La nostra attività ha avuto per oggetto la fornitura con posa in opera delle 4 colonne metalliche centrali e laterali costituenti l’anima strutturale in acciaio dei pilastri verticali della Torre nonché la fornitura delle strutture per gli ascensori panoramici e delle travi a sbalzo per il sostegno della facciata.

*La Torre Isozaki del progetto Citylife, con i suoi 209 metri e 50 piani è il grattacielo più alto per numero di piani e detiene anche il titolo di grattacielo più alto secondo i criteri highest occupied floor e height to tip, con 249 metri d'altezza (compresi i 40 metri di antenna Rai).

Focus di progetto

L’anima strutturale della Torre è costituita da 14 colonne verticali, di cui 4 centrali e 10 laterali. Ogni colonna è costituita da un’anima interna in acciaio, costituita da profili saldati a croce muniti di pioli, successivamente inglobata in un getto di calcestruzzo.

I singoli conci di colonna della lunghezza di quasi 8 m ciascuno sono stati realizzati e preassiemati presso le officine OMBA di Torri di Quartesolo, per un peso totale fornito di 1100 ton, e successivamente portati in cantiere per l’assiemaggio.

I conci, prefabbricati in officina, e costituenti
le colonne, sono stati montati l’uno sopra
l’altro, fissati mediante copri giunti bullonati e
quindi inglobati in una gabbia di armatura
così da costituire un corpo unico con il
successivo getto
di calcestruzzo.

Nell’ambito della fornitura di carpenteria metallica della Torre, OMBA ha eseguito anche le lavorazioni della carpenteria metallica degli ascensori. L’edificio è infatti dotato di 14 ascensori. Anche in questo caso sono state rispettate le tolleranze più restrittive previste dalla norma.