Estensione dell’edificio
887 presso il CERN

Know-how ingegneristico italiano per il più importante centro di ricerca al mondo in fisica delle particelle.

Il CERN, Centro Europeo per la Ricerca Nucleare con sede al confine tra Svizzera e Francia, ha assegnato nel 2015 con gara internazionale diretta l’intervento "chiavi-in- mano" per il completamento dell’edificio 887 del Centro: l'appalto è stato affidato al raggruppamento di imprese di cui OMBA è stata la capofila.

Trattandosi di un’estensione dell’edificio esistente, è stato fondamentale garantire la continuità delle attività del Centro ricorrendo a soluzioni volte a mitigare l’impatto delle varie fasi di cantiere. L’edificio, portato a una superficie complessiva di 3.600 mq, ospiterà i futuri esperimenti relativi alla R&S del Neutrino.

Oltre a svolgere il ruolo di capogruppo, abbiamo progettato e realizzato tutte le strutture in acciaio per complessive 500 tonnellate.

Focus di progetto

Assegnato nel 2015 con gara internazionale diretta, l’intervento "chiavi-in-mano" di appalto per il completamento dell’edificio 887 del Centro è stato affidato al raggruppamento di imprese di cui OMBA era la capofila.

L’ampliamento del fabbricato è funzionale al programma di una nuova generazione di esperimenti sui neutrini
e si estende verso nord per 72 m di lunghezza e 50 m di larghezza.

La struttura metallica superiore supporta il tetto e le vie di corsa dei carroponti di servizio da 40 ton.
Le vie di corsa sono realizzate con profili HEB1000, che lavorano come travi in semplice appoggio su una luce di 12 m, pari all’interasse tra le colonne dei portali.

Le strutture principali sono costituite da n.7 portali, a loro volta formati da colonne incastrate alla base e capriata reticolare di copertura

La capriata, realizzata in profili laminati HEB per i correnti superiori ed inferiori e UPN per diagonali e montanti, ha una luce di 48,5 m ed una altezza massima in corrispondenza della sezione di colmo pari a 5 m.
La copertura, realizzata in lamiera grecata con sovrastante pacchetto di isolamento in lana di roccia assiemato in opera, è sostenuta da arcarecci in profilo laminato che lavorano su una luce di 12 m, pari all’interasse tra le capriate.